7 maggio 2022 / ore 17.00

Massimo Zamboni

La trionferà

Biblioteca di Carpineti

È gradita la prenotazione

Massimo Zamboni

Massimo Zamboni (Reggio Emilia, 27 gennaio 1957) è un chitarrista, cantautore e scrittore italiano. È stato chitarrista e principale compositore dei CCCP e dei successivi CSI.

Musicalmente è considerato uno dei padri del punk rock e del rock alternativo italiani. Da solista nel 2004 ha pubblicato l’album Sorella sconfitta realizzato con Nada, Lalli, Fiamma Fumana e il soprano Marina Parente; seguito nel 2005 dall’album dal vivo L’apertura, insieme a Nada. Ha realizzato per il cinema diverse colonne sonore quali: Passano i soldati di Luca Gasparini, Benzina di Monica Stambrini, Velocità massima e L’orizzonte degli eventi di Daniele Vicari. Nel 2011 porta in tournée con Angela Baraldi l’album Solo una terapia: dai CCCP all’Estinzione.

Per Einaudi ha pubblicato L’eco di uno sparo (2015), Nessuna voce dentro (2017) e La trionferà (2021).

La trionferà

Essere comunisti a Cavriago voleva dire usare testa e mani per costruire tutti assieme il proprio cinema, la propria balera, il proprio futuro, in nome dell’emancipazione dell’umanità. Ma anche spedire un telegramma a Lenin e nominarlo sindaco onorario, scontrarsi coi cattolici per il film su Peppone e don Camillo, disperarsi per la morte di Stalin, servire lambrusco e rane fritte alla festa dell’Unità. Essere comunisti era prima di tutto un sentimento: sapere di essere dalla parte giusta del mondo. Massimo Zamboni ci accompagna in questo viaggio nel tempo, a partire da quella piccola Pietroburgo nostrana dove ancora oggi campeggia il busto di Lenin, facendoci precipitare in un’epoca in cui tutto sembrava possibile, persino la rivoluzione.

Attraverso la storia incredibile di una terra dove la fedeltà al Partito era sacra e il vento dalla Russia soffiava forte, Massimo Zamboni fa i conti con la grande utopia del Novecento in modo davvero originale: al centro di questo appassionato racconto corale, ci sono l’Emilia e la cittadina di Cavriago, e le peripezie dei suoi abitanti. Sognatori e realisti, gente con la testa dura e un senso fortissimo di fratellanza, i protagonisti di questa storia sono donne e uomini dall’inesausta passione politica, cittadini del grande mondo, nelle cui vicende c’è tutta la forza e la persistenza, infine la nostalgia, di quello slancio ideale, folle e meraviglioso che li faceva sentire di essere dalla parte giusta. Con «una dose di commozione, una di sarcasmo, una di pratico ed emiliano senso di disincanto», Massimo Zamboni ha spesso scritto e cantato la dissoluzione di quel tempo, ma qui ce lo spalanca di fronte agli occhi intatto e pieno di vita, di rabbia e struggimento, regalandoci l’epica di una memoria da cui ripartire, l’epica di una terra dove la bandiera rossa sventolava piú in alto di tutti.

Informazioni

Biblioteca di Carpineti

Via Di Vittorio 8, Carpineti (RE)

Sabato 7 maggio 2022

ore 17.00

Prenotazione consigliata, ma non obbligatoria

Prenotazione

L’evento è a ingresso libero.
Verranno applicati i protocolli di sicurezza anti Covid19.

È possibile prenotare il proprio posto compilando il modulo qui sotto.

All’incontro sarà presente un punto vendita libri.

    Eventuali altre spese sostenute sono state a carico dei soci e non hanno gravato sui conti dell’associazione.

    Impostazioni

    Quando un utente visita il sito vengono utilizzati cookie che raccolgono alcune informazioni necessarie per specifici servizi.
    Qui puoi cambiare le tue impostazioni di privacy.
    Disabilitare alcuni cookie può significare una diversa esperienza di navigazione sul sito. Leggi l'informativa completa

    Abilita o disabilita Google Analytics
    Abilita o disabilita Google Fonts
    Abilita o disabilita Google Maps
    Abilita o disabilita i video incorporati
    Il nostro sito usa cookie di terze parti per fornirvi una migliore navigazone. Scegli le tue impostazioni e/o accetta l'utilizzo.